Letteratura americana, Narrativa straniera, Romanzo

Una telefonata inquietante

  «È il momento in cui ogni parola inizia a svanire prima che possa essere trascritta o addirittura letta, è in quel momento che ti accorgi di qualcun altro che a sua volta sta facendo ipotesi sulla loro conversazione, cerca di indagare chi sono, cosa faranno. Di quel qualcun altro, non si sa quasi nulla.… Continua a leggere Una telefonata inquietante

#letterapia, Letteratura americana, Narrativa straniera, Psicologia, Romanzo

Stoner e il Disturbo evitante di personalità

Quando mi chiedono di consigliare un libro, Stoner di John Williams è quasi sempre tra i primi. Non conosco una persona a cui non sia piaciuto, o che non ne sia rimasta affascinata in qualche modo. Ed è strano, perché è la storia di un ometto introverso, con un matrimonio infelice e un lavoro che… Continua a leggere Stoner e il Disturbo evitante di personalità

#letterapia, Narrativa straniera, Psicologia, Romanzo

“Il cardellino” di Donna Tartt e il disturbo da stress post-traumatico

Benvenute e benvenuti al il primo incontro di #letterapia , il progetto di divulgazione scientifica mirato alla conoscenza, alla consapevolezza e all’abbattimento di miti e tabù sulla salute mentale. Abituati a conoscere o dialogare su un libro sulla base della trama, oggi vedremo “Il cardellino” in chiave diversa, ovvero partendo da un accenno alla personalità… Continua a leggere “Il cardellino” di Donna Tartt e il disturbo da stress post-traumatico

Letteratura americana, Narrativa straniera, Romanzo

La lunga strada per emergere

«Nella stessa sala però c’era un altro quadro - oh, era per quello che era corsa di sopra tanto in fretta! Era il suo quadro. Immaginava che essendo l’unica ad averlo a cuore, lui l’aspettasse. Quello sì che era bello. Le piaceva anche il titolo, Il canto dell’allodola. La campagna piatta, la luce del primo… Continua a leggere La lunga strada per emergere

Letteratura americana, Narrativa straniera, Romanzo

I sogni traditi di un giovane volenteroso

«Quando trovarono il cimitero segreto, capì che doveva tornare. Il gruppetto di cedri alle spalle del reporter televisivo gli rievocò il caldo sulla pelle, lo stridio delle cicale. Tutto questo non era affatto lontano. Non lo sarebbe mai stato». Colson Whitehead ha scritto un romanzo potente, che mostra il lato oscuro dell’America degli anni ‘60.… Continua a leggere I sogni traditi di un giovane volenteroso

Letteratura francese, Narrativa straniera, Romanzo

Le frontiere che attraversiamo

  «Esiste un posto che io chiamo il passo degli angeli. È un nevaio che spiove tra due pareti. Da una montagna all’altra la distanza è di circa trecento metri. Ecco, i due paesi non hanno saputo decidere se la frontiera passava sulla cresta, se oltrepassava uno dei due versanti, e in tal caso quale…».… Continua a leggere Le frontiere che attraversiamo

Letteratura francese, Narrativa straniera, Romanzo

Amore ai tempi di Facebook

«La vergogna arriva. Non so ancora come. L’inventività di Dio in questo campo non ha eguali. Dio scrive meglio di me, per questo mi dedico con così tanta gelosia al racconto autobiografico. Perché quello che lui mi rovescia addosso non riuscirei mai a inventarlo.» Attenzione: questo è un libro dissacrante che fa ridere di gusto… Continua a leggere Amore ai tempi di Facebook

Narrativa straniera, Uncategorized

E morì con un fElafel in mano

"Facemmo un'incredibile festa di inaugurazione. Uno di quei party in cui la gente arriva a ondate- criminali sbronzi, yuppie, barboni, imbucati professionisti, ammiratori speranzosi, punkabestia svalvolati, punk incazzati, fricchettoni capelluti, secchioni effeminati, scolaretti ingenui, giornalisti cinici, froci urlanti e lesbiche sudate, poliziotti compiacenti, specialisti delle uscite di sicurezza, eroi alla conquista e comici senza speranza,… Continua a leggere E morì con un fElafel in mano

Letteratura nordica, Letteratura olandese, Libri che vengono dal freddo, Narrativa straniera, Romanzo, Uncategorized

Libri che vengono dal freddo: La morte di Murat Idrissi di Tommy Wieringa

«Nel profondo del tempo. Il respiro calmo di milioni di anni. Un mare interno si prosciuga, evapora sotto il sole rovente; il bacino diventa un deserto di sale. Sol invictus. Il caldo infuocato di un deserto profondo - la pioggia evapora prima ancora di toccare terra, una sottile nebbia di minerali scende sulla superficie terrestre.… Continua a leggere Libri che vengono dal freddo: La morte di Murat Idrissi di Tommy Wieringa

Letteratura americana, Narrativa straniera, Romanzo

Se la strada potesse parlare, direbbe basta

“Mio padre mi ha passato una mano sulla fronte. Ho pensato al tocco di Fonny, a Fonny, tra le mie braccia, al suo respiro, al suo modo di toccarmi, al suo odore, al suo peso, a quella terribile e magnifica presenza dentro di me e al suo respiro che diventava strozzato, come da un filo… Continua a leggere Se la strada potesse parlare, direbbe basta