Letteratura americana, Narrativa straniera, Romanzo

Una telefonata inquietante

  «È il momento in cui ogni parola inizia a svanire prima che possa essere trascritta o addirittura letta, è in quel momento che ti accorgi di qualcun altro che a sua volta sta facendo ipotesi sulla loro conversazione, cerca di indagare chi sono, cosa faranno. Di quel qualcun altro, non si sa quasi nulla.… Continue reading Una telefonata inquietante

Letteratura italiana, Narrativa italiana, Psicologia, Romanzo, young adult

Una richiesta d’aiuto arriva da una stanza chiusa- “Us” di Michele Cocchi

Avevo già sentito parlare del fenomeno degli hikikomori, ma non mi ero mai fatta tante domande. Non mi ero mai chiesta cosa poteva esserci dietro la figura di un ragazzo o una ragazza che non vuole più uscire di casa, che gioca al computer o ai videogiochi in modo compulsivo senza provare piacere per nient’altro.… Continue reading Una richiesta d’aiuto arriva da una stanza chiusa- “Us” di Michele Cocchi

#letterapia, Psicologia, Romanzo

Astenersi Astemi e circolo del reward

“Hai detto che avevi un’idea in testa…” “Una grande idea” “Sentiamo” “Sarai d’accordo che per la maggior parte di noi il problema della dipendenza è rappresentato dalle conseguenze finanziarie” inizia Pablo. “Eh sì! Esattamente. Essere dipendente non mi fa stare male. Sono dipendente, tutto qui. Il problema è permettersi i mezzi per la propria dipendenza”.… Continue reading Astenersi Astemi e circolo del reward

Letteratura italiana, Narrativa italiana, Romanzo

Recensione: Città sommersa di Marta Barone

«Non aveva portato niente con sé. Sembrava che venisse dal nulla, che nulla fosse mai successo prima che io esistessi. Ma a cinque anni questo tipo di tempo è perfettamente accettabile. Gli adulti sono dati di fatto e misteri insondabili; gli adulti vanno e vengono, i loro visi appaiono e scompaiono, le stanze dove abitano… Continue reading Recensione: Città sommersa di Marta Barone

#letterapia, Letteratura americana, Narrativa straniera, Psicologia, Romanzo

Stoner e il Disturbo evitante di personalità

Quando mi chiedono di consigliare un libro, Stoner di John Williams è quasi sempre tra i primi. Non conosco una persona a cui non sia piaciuto, o che non ne sia rimasta affascinata in qualche modo. Ed è strano, perché è la storia di un ometto introverso, con un matrimonio infelice e un lavoro che… Continue reading Stoner e il Disturbo evitante di personalità

#letterapia, Narrativa straniera, Psicologia, Romanzo

“Il cardellino” di Donna Tartt e il disturbo da stress post-traumatico

Benvenute e benvenuti al il primo incontro di #letterapia , il progetto di divulgazione scientifica mirato alla conoscenza, alla consapevolezza e all’abbattimento di miti e tabù sulla salute mentale. Abituati a conoscere o dialogare su un libro sulla base della trama, oggi vedremo “Il cardellino” in chiave diversa, ovvero partendo da un accenno alla personalità… Continue reading “Il cardellino” di Donna Tartt e il disturbo da stress post-traumatico

Letteratura americana, Narrativa straniera, Romanzo

La lunga strada per emergere

«Nella stessa sala però c’era un altro quadro - oh, era per quello che era corsa di sopra tanto in fretta! Era il suo quadro. Immaginava che essendo l’unica ad averlo a cuore, lui l’aspettasse. Quello sì che era bello. Le piaceva anche il titolo, Il canto dell’allodola. La campagna piatta, la luce del primo… Continue reading La lunga strada per emergere

Letteratura americana, Narrativa straniera, Romanzo

I sogni traditi di un giovane volenteroso

«Quando trovarono il cimitero segreto, capì che doveva tornare. Il gruppetto di cedri alle spalle del reporter televisivo gli rievocò il caldo sulla pelle, lo stridio delle cicale. Tutto questo non era affatto lontano. Non lo sarebbe mai stato». Colson Whitehead ha scritto un romanzo potente, che mostra il lato oscuro dell’America degli anni ‘60.… Continue reading I sogni traditi di un giovane volenteroso

Letteratura francese, Narrativa straniera, Romanzo

Le frontiere che attraversiamo

  «Esiste un posto che io chiamo il passo degli angeli. È un nevaio che spiove tra due pareti. Da una montagna all’altra la distanza è di circa trecento metri. Ecco, i due paesi non hanno saputo decidere se la frontiera passava sulla cresta, se oltrepassava uno dei due versanti, e in tal caso quale…».… Continue reading Le frontiere che attraversiamo